Ginecologia Olistica
Centro Scienze Umane Olistiche Alvino
Via Italia, 102 - 84098 Pontecagnano (Sa)
Tel.: +39-347.1085917 oppure inviare messaggio al: +39-338.6993510

Pelviperineologia Olistica e Scienza Umana Integrale 1º Congresso Nazionale di Medicina Complementare, Alternativa e Integrativa

SET
27
2024

Dal 27/9/2024 al 28/9/2024

 

27 - 28 settembre 2024 Pontecagnano Faiano, Museo Archeologico Nazionale, via Lucania 55 (Salerno)

Iscrizione gratuita ma obbligatoria per partecipare ai lavori congressuali,
entro il 10 settembre 2024

Iscriviti Ora

Presidenza G. Alvino, G. Dodi

Segreteria: G. Canora, S. De Chino, C. Orsi Org: M. Attianese, F. Di Biase, L. Capuano, M.C. Doddis, M. Guerriero, V. Motta, G. Postiglione, C. Rosato, D. Senatore.

Programma preliminare

Venerdì 27 settembre h 9.00 Apertura dei lavori. Saluti autorità

9.15 LETTURA G. Alvino Pelviperineologia Olistica e Scienza Umana Integrale: verso un nuovo paradigma della medicina

9.45 Il salotto della pelvi: patologie croniche disfunzionali  posturali pelviperineali. Analisi dei recettori posturali e delle catene muscolo fascicoli ascendenti e discententi:  nuove possibilità terapeutiche dall’approccio PNEI e olistico.

Dimostrazione pratica clinica: esame della CPG (Costante Posturale Globale)

11.00 pausa caffè

11.15 Lettura A. D’Afiero La chirurgia uroginecologica olistica: dalla correzione di un sintomo al riequilibrio di una funzione.

11.45 Il salotto della pelvi. GRUPPO STORICO AIUG: Stato dell’arte nella chirurgia uroginecologica. Prevenzione pelviperineale in sala parto.

13.30 Pausa pranzo

15.00 Lettura: G. Dodi “Il nuovo paradigma dell'olobionte nella visione olistica dei sistemi complessi della pelviperineologia”.

15.30 Il salotto della pelvi. Patologie acute e croniche urogenitali, colonproctologiche e sessuali disbiotiche, dismetaboliche e infiammatorie.

17.30 Discussione e chiusura prima giornata di lavoro 

Sabato 28 settembre

9.00  Lettura: G. Alcover Lillo “Il Tao del “simillimum”. Il ROUS (rimedio omeopatico unitario simillimum): la cura possibile dell’impossibile”

9.30 Salotto della pelvi. Il linguaggio non verbale PNEI del “Mentecorpo” e i fantasmi del Conflitto Esistenziale. Costellazioni schizofreniche e squilibri della bilancia ormonale cerebrale endocrina del “Territorio”.

11.00 Pausa caffè

11.15 Esperienze meditative olistiche globali “MenteCorpo” con la partecipazione del pubblico.

12.30 Discussione finaleProposta di seminari periodici del nuovo paradigma della “Pelviperineologia Olistica – Meditazione Energetica Trascendentale e Scienza Umana Integrale”.

13:00 Chiusura dei lavori

 

Invitati: medici, naturopati, osteopati, fisioterapisti, scienze motorie, operatori olistici.


RELATORI e MODERATORI

  1. Alcover Lillo md omeopata. Cadiz Spagna
  2. Alvino, md, AIUG, fondatore pelviperineologia olistica. Salerno
  3. Avallone md, medicina base omeopata. Salerno
  4. Bova, md AIUG, uroginecologa. Locri
  5. Brando md, urologo. Avellino
  6. Canora, dietologo, naturopata, fitoterapeuta. Salerno
  7. Capuano, md, otorinolaringoiatra, omotossicologo. Salerno
  8. Cappellato, farmacista, esperto memoria dell'acqua,
  9. Clemente, md, AIUG, ginecologo. Battipaglia
  10. D’Afiero, md AIUG, chirurgo uroginecologo. Napoli
  11. Del Sorbo, md, dermatologo olistico. Salerno
  12. De Chino, fisioterapista olistica. Vicenza
  13. Di Biase, naturopata, riflessologa. Eboli
  14. M.C. Doddis naturopata riflessologa. Salerno
  15. Dodi, chirurgo colonproctologo, pelviperineologo. Padova
  16. Gariglio, ostetrica, osteopata. Torino
  17. Guerriero, naturopata, esp Yoga e campane tibetane. Eboli
  18. La Torre, Posturologa. Roma
  19. Liguori, AIUG, m.d. uroginecologo. Locri
  20. Motta, counselor, sportiva professionista. Torino
  21. Nardi Biologo Fitoterapeuta (Roma)
  22. Orsi biologo, naturopata, nutrizionista. Salerno
  23. Pepe md, pediatra omeopata. Salerno
  24. Pisapia, AIUG, m.d., uroginecologo. Battipaglia
  25. Piloni m.d. Pelvic Floor Channel. Ancona
  26. Polichetti, chirurgo ostetrico ginecologo, gravidanze a rischio. Salerno
  27. Postiglione, scienze motorie, posturologo, Osteopata. Salerno
  28. Rosato, naturopata. Salerno
  29. Senatore, counselor. Salerno
  30. Villani, biologo fitoterapeuta. Padova
  31. Vincenzi, md anestesista olistico. Padova
  32. Vitiello, m.d. omeopata classico unicista. Salerno

Razionale scientifico Obiettivo della Pelviperineologia Olistica - Scienza Umana Integrale è andare oltre la medicina integrata, allopatica e alternativa, realizzando la sintesi della cultura olistica orientale e di quella tradizionale occidentale, nella visione quadridimensionale patobiografica biologica.  La strategia terapeutica non può essere una semplice “sommatoria integrata” di cure di medici diversamente preparati e orientati, ma dovrebbe seguire una filosofia paradigmatica culturale unica, comune e conosciuta da tutti. La paziente non può essere un “contenitore dove ognuno mette qualcosa”, schematica sommatoria «integrata» di cure diverse, ma va concordata una terapia prioritaria per “quel” paziente, in “quel” momento. Il nostro obiettivo non può ridursi alla diagnosi precoce ai “primi stadi” delle malattie (già in atto), ma individuare le cause primarie ambientali, bio - logiche conflittuali, stress personali e collettivi sociali che predispongono all’insorgenza delle patologie acute e croniche. Fondamentale è prendere consapevolezza del significato “bio – logico, di adattamento - evoluzione” delle malattie per andare oltre la visione riduzionista e cartesiana della medicina basata su terapie solo sintomatiche. Le malattie rappresentano spesso meccanismi atavici di adattamento - sopravvivenza alle mutevoli condizioni ambientali ed evolutive. Necessario superare la concezione puramente materialista dell'esistenza umana e della vita in generale. La realtà degli esseri viventi a livello microscopico e sub atomico è molto diversa dalla classica concezione tradizionale. La scienza quantistica ha dimostrato che la materia (umani, animali e piante) non esiste in modo immutabile, ma piuttosto ha una “tendenza a esistere”, poiché si rinnova continuamente. L'energia, sotto forma di onde vibrazionali, viene “guidata” a trasformarsi (collassare) in un tipo di corporeità piuttosto che in un altro a seconda delle necessità, conflittualità,  condizioni fisiopatologiche ed esigenze  ambientali socio economiche. La vita è un infinito campo di possibilità: sono le nostre credenze, pregiudizi e pensieri (conoscenze) che la determinano e la indirizzano verso il benessere o il malessere.

Condividi l'evento

Cookies preferences