Ginecologia Olistica
Ginecologia e Medicina Olistica
Centro di Medicina Olistica Alvino

Via Italia, 102 - 84098 Pontecagnano (Sa)
Tel.: +39 347.1085917

Corpi in relazione e sentimenti d'appartenenza: trama e ordito di una comunità

OTT
20
2019

20/10/2019
Museo Archeologico Nazionale Pontecagnano Faiano (Sa)

L’organismo tutto “Essere Umano Ambiente”: nell’armonia il segreto della salute.

La “malattia” non è un nemico da combattere come in una guerra! É invece il grido d’allarme di un povero corpo in pena, che sta soffrendo e sta tentando di farci capire cosa non va, di che ha bisogno … Indispensabile comprenderlo, decodificando il suo linguaggio simbolico, straordinariamente bio - logico. Se riusciamo a capirlo, potremo guarire da ogni “malattia” … se davvero lo vogliamo.

La Salute, l’Economia e la Politica hanno bisogno di un nuovo paradigma culturale scientifico per una decisiva evoluzione ambientale che migliori la vita dell’esistenza umana. L’assioma di base patogenetico dell’attuale paradigma scientifico dominante considera, in generale, le malattie come conseguenze di fatalità, sfortuna, cause genetiche, genericamente ambientali e nutrizionali o per contaminazione di germi patogeni aggressivi.

In ogni caso la malattia è sempre un “nemico cattivo” che ci può aggredire in qualsiasi momento dall’esterno, dall’ambiente in cui viviamo e che bisogna combattere e distruggere per difendersi! Allo stesso modo le cause delle crisi economiche, sociali, politiche in generale e dei disastri ambientali sono sempre identificate al di fuori di noi. La colpa è sempre degli altri, del clima che impazzisce, della contingenza economica del mercato globale, del deficit delle risorse energetiche, degli avversari che c’impediscono di governare, etc.

Continuando a considerare separatamente i fattori e i protagonisti dell’esistenza (pianeta Terra, Ambiente, esseri viventi) perdiamo di vista il problema essenziale che dovremmo affrontare per tentare di risolvere le vere cause delle malattie e della crisi economica - politica sia locale sia mondiale: ritrovare l’armonia tra tutti gli esseri viventi e le cose del pianeta Terra e quella tra essere umano e ambiente in generale.

Siamo tutti parte indissolubile di un “sistema energetico unico” (pianeta Terra) in evoluzione dinamica sincrona teleonomica: un’alterazione anche piccola e apparentemente insignificante di una sua parte, condiziona (e si ripercuote) sull’Organismo Tutto Ambiente Socialità (cui l’essere umano è indistintamente parte integrante). Necessario riconsiderare l’essere umano, l’ambiente, l’economia e la politica non più come elementi separati tra loro, ma come un SISTEMA UNICO in co - evoluzione. L’inquinamento, le guerre, il terrorismo, la povertà, l’ingiustizia sociale, l’assenza di meritocrazia e di solidarietà, sono aspetti che riguardano ogni Regione e angolo del Mondo. Sono ferite che segnano e ammalano l’esistenza del Tutto Noi. Non è possibile guarire una parte senza curare il Tutto.

“In ogni punto dell’Universo c’è Tutto l’Universo, in ogni punto del Pianeta c’è Tutto il Pianeta, in ogni punto dell’Ambiente c’è tutto l’Ambiente … senza capire il Tutto non si può capire /curare una Parte (l’essere umano)”.

La Salute, l’Economia e la Politica hanno bisogno di integrarsi e stare e all’avanguardia della ricerca per acquisire le nuove conquiste filosofiche, scientifiche e tecnologiche e farle diventare patrimonio comune a disposizione per il benessere di tutti, senza distinzione di sesso, religione, ceto sociale, razza e convinzioni filosofiche.

Varie emergenze ci assillano:

  • la sofisticazione (OGM) e l’inquinamento chimico dell’agricoltura alimentare (pesticidi)
  • gli allevamenti intensivi che trasformano gli animali a uso alimentare in “bombe ecologiche di microrganismi virulenti e patogeni”
  • la mercificazione esasperata di ogni benessere più o meno necessario
  • l’abuso sempre più ingravescente di farmaci chimici prescritti (o assunti fai da te) per ogni patologia, anche lieve, come da “protocollo”, ignorando le peculiarità costituzionali individuali e la necessità reale clinica del momento fisiopatologico
  • l’inquinamento di aria, terra e mare, il disprezzo dell’ambiente / territorio e la “malpractice” politica/amministrativa impediscono ogni tentativo di evoluzione / sviluppo sociale, umano, economico e convivenza armoniosa civile.

Se da una parte la biotecnologia, le nanotecnologie e le nuove tecniche operatorie chirurgiche hanno fatto un grande passo avanti nel campo medico diagnostico e terapeutico, dall’altra parte la cura delle patologie croniche disfunzionali (cancro, diabete, malattie cardiovascolari e metaboliche, malattie degenerative neurologiche e psichiatriche, etc.) segnano drammaticamente il passo senza un’evidente evoluzione positiva.

Le malattie croniche sono sempre più frequenti e invalidanti. Il mondo accademico ufficiale della scienza medica (troppo spesso condizionato dalle grandi industrie farmaceutiche) si ostina nella concezione cartesiana riduttiva del corpo umano e nel cercare nel microscopio le cause delle malattie, tralasciando la parte fondamentale e più preziosa dell’essere umano: la sua spiritualità, la disarmonia interiore, il malessere profondo dei disturbi Psico Neuro Immuno Endocrini che sono alla base della maggior parte delle patologie croniche organiche non traumatiche.

L’abuso esasperato di alcuni farmaci chimici non sempre strettamente necessari (antidepressivi, ansiolitici, antibiotici, antipiretici, antinfiammatori, cortisonici e soppressivi sintomatici in genere) è alla base dell’aumento delle patologie croniche, neoplastiche e neurodegenerative.

Sindrome della PAURA

Viviamo nel “mondo della paura”: paura di morire, di ammalarci, di confrontarci, della concorrenza, del futuro, paura di ... vivere. Più abbiamo paura irrazionale delle malattie, più farmaci assumiamo al primo e minimo sintomo! Più viviamo nella paura, più consumiamo inopinatamente la nostra energia /equilibrio interiore (forza vitale) e più ci ammaliamo facilmente! Molti autorevoli studi scientifici confermano che più che le malattie gravi, sono causa di morte la “paura” delle malattie stesse in cui spesso sprofondano (con angoscia e depressione) gli individui affetti da gravi patologie croniche (neoplastiche). Invece, in un ambiente medico assistenziale favorevole, solidale, tranquillo, umanizzato, con cure personalizzate e olistiche, la forza vitale e la volontà di vivere spesso prendono il sopravvento e conducono alla guarigione, anche in casi apparentemente “disperati”.

Le “malattie” NON SONO QUASI MAI INGUARIBILI o COSE BRUTTE!

Rappresentano spesso, invece, la conseguenza di CONFLITTI BIOLOGICI, TRAUMI o SHOCK PSICOLOGICI, PAURE, vicissitudini e sofferenze croniche, nascoste e sepolte nell’inconscio (anche trans generazionali), che ci portiamo profondamente dentro, a volte il “male minore possibile” in quel momento, messaggi, linguaggio “non verbale” del nostro mentecorpo che ci soccorrono per indicarci e tentare di farci capire errori e comportamenti sbagliati, controproducenti che potrebbero avere ben più gravi conseguenze!

Il segreto della salute è di vivere in armonia nell’ambiente, famiglia, luogo di lavoro, sociale ...rispettando le indicazioni e i ritmi della NATURA, evitare il più possibile sostanze tossiche psichiche e fisiche alimentari chimiche (farmaci non indispensabili, abuso di antibiotici, cortisonici, tachipirina, antidolorifici, antidepressivi, cosmetici e igienici tossici, additivi e conservanti alimentari, abuso di derivati animali, nutella, coca cola, caffè, alcool, fumo, etc.).

Necessario una nuova cultura e ritrovata armonia dell’Essere Umano – Ambiente. Auspicabile che si evolva dalla “Evidence Based Medicine” che studia la correlazione molecola – sintomo alla “Complexity Based Medicine”, sintesi delle scienze e tecnologie aggiornate, epigenetica, PNEI: medicina moderna con al centro il “paziente – ambiente”, per una terapia personalizzata e olistica, la più naturale e all’avanguardia possibile, diversa per ogni individuo.

La visione 'olistica' della politica e dell’economia è il futuro della strategia dell’evoluzione sociale e ambientale. Portare la “persona al centro della politica e del lavoro”, in tutte le dimensioni lavorative, familiari e sociali, libererebbe un’infinità di energia e opportunità ora inesplicate.

Giovanni Alvino
M.D. Azienda Ospedaliera Universitaria Salerno

www.ginecologiaolistica.it. gioalvino@icloud.com

Condividi l'evento